1001 Odissea negli spazi: alla scoperta dei luoghi nascosti di #MilanoaPlaceToBE

Navigare tra le schede delle Location del nostro catalogo è una favolosa scoperta spaziale. Il Catalogo Location #MilanoaPlaceToBE raccoglie spazi e immobili di proprietà sia privata sia pubblica, quindi alcuni si possono visitare liberamente, altri hanno calendari programmati mentre alcuni rimarranno una scoperta per pochi...seguiteci per sbirciare in questi luoghi meravigliosi!

 
1001 Odissea negli spazi: alla scoperta dei luoghi nascosti di #MilanoaPlaceToBE

Partiamo dalle location che meglio rappresentano Milano, le sue perle talvolta sconosciute.

In corso Venezia troviamo Palazzo Castiglioni ,un dono liberty che dà prestigio a tutta la città, sede di Confcommercio. Vi consigliamo di entrare nella hall per scoprire lo scalone che rappresenta al meglio l’eleganza e la forza di un liberty internazionale con contaminazioni lombarde.

Sempre in Corso Venezia, Palazzo Serbelloni rappresenta una dei più eleganti e prestigiosi immobili che si possano ammirare in centro: cortili, giardini e soprattutto sale decorate con marmi e stucchi degni di  Versailles, specie nella sala Napoleonica!

Di sicuro interesse anche Palazzo Turati di Via Meravigli con le sue Sale Nobili e un chiostro neoclassico di squisita eleganza. A pochi passi da qui, sempre nel cuore di Cordusio, Palazzo Clerici, una location ricca e sfarzosa visitabile su prenotazione. Entrando nel cortile, vi sembrerà di essere in una città eterna, mentre nella Galleria settecentesca del Tiepolo, con boiseries dorate vi chiedete se siete entrati in paradiso!

 

Cortile di Palazzo Turati, via Meravigli 7

Avvicinandosi al Duomo, in via Mercanti si trova Palazzo Giureconsulti, dal 1942 prestigiosa sede della Camera di Commercio.

Non tutti sanno che questo edificio, con il suo campanile, svolse la funzione di orologio scandendo le funzioni di tutta la città. La preziosità del sobrio edificio sta nel piano sotterraneo, dove è possibile passeggiare su una porzione del foro romano, mentre al primo piano, accanto a Sala Parlamentino, vi è la Sala dei Passi perduti, così chiamata ai tempi in cui il palazzo fungeva da Tribunale di Provvisione: durante il periodo dell’Inquisizione in questo Palazzo si pronunciavano diverse condanne a morte e attraversando questa sala - appunto tristemente detta “dei passi perduti” - i condannati raggiungevano il pozzo situato in Piazza della Ragione, di fronte al Palazzo omonimo, dove avevano luogo le esecuzioni capitali.

Accanto a Palazzo Marino, in Piazza Scala, si trovano le Gallerie d’Italia, da sempre sede di un importante istituto bancario e da qualche anno sedi museali e di cultura.

Tra le sedo museali, altra location di sicuro interesse è il Museo della Scienza e della Tecnica con la sbalorditiva Sala del Cenacolo situata all’interno di un austero chiostro cinquecentesco.

Appena fuori Milano scopriamo alcuni incantevoli gioielli, come Villa Arconati a Castellazzo di Bollate , uno dei primi esempi di villa signorile in ambito rurale: amerete perdervi nel suo bellissimo giardino a labirinto. O come Villa Visconti Borromeo Arese Litta e il suo Parco storico a Lainate: questo splendido complesso quest’anno si è aggiudicato il titolo di “Parco più bello d’Italia” e dopo averlo visitato - ne siamo certi - capirete il perchè!

 

 

 

 

                                                             Parco di Villa Litta

 

All Articles
22 December 2016 Finalmente è Natale...Beato chi resta a Milano!

Tantissimi eventi in programma per allietare le vacanze e scoprire come è #BellaMilano!

 
Il pane della comunità 14 December 2016 Il pane della comunità

La ricetta è quella rigorosa del disciplinare della Camera di Commercio di Milano: materie prima selezionate, tempi di lievitazione lentissimi, tanta passione e pazienza. Un insolito punto di vista sul panettone milanese espresso da un panificatore artigianale, che definisce il dolce tipico del Natale come “pane ricco”.

10 December 2016 Brividi a Milano con Noir in Festival!

Approda a Milano Noir in Festival, l'appuntamento con il cinema noir che da venticinque anni tingeva di giallo le bianche valli di Courmayeur.

Diretto da Giorgio Gosetti e Marina Fabbri, il Festival sarà nelle sale milanesi dall'11 al 14 dicembre, dopo una prima tappa a Como.

7 December 2016 Donatella Brunazzi - Museo Teatrale alla Scala

A Parigi, nel  1911 i più importanti esponenti del mondo della cultura artistica e musicale milanese si unirono, sostenuti dal Governo e dal re Vittorio Emanuele III, con lo scopo di aggiudicarsi all'asta un lotto di cimeli musicali e teatrali di straordinario valore messi all'asta dall'antiquario Sambon. Tra loro vi erano figure illustri: il duca Uberto Visconti di Modrone Presidente del Teatro alla Scala, Giacomo Puccini, Umberto Giordano, Arrigo Boito, Ettore Modigliani, il tenore Enrico Caruso, gli editori Ricordi e Sonzogno. Grazie al loro impegno  e a questa prima acquisizione venne istituito il Museo Teatrale alla Scala, inaugurato nel  1913.

Dal 1 gennaio 2016 Donatella è la Direttrice del Museo Teatrale, le radici della sua vita professionale sono profondamente legate a due ambiti dell'eccellenza culturale milanese, apparentemente distinti ma in realtà molto vicini tra loro: la moda e il teatro.

Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Milano.
Tutti i diritti riservati.