Elena Dondina - MuBA | Museo dei Bambini

Nel 1995 nasce a Milano una associazione, MuBA, un gruppo di persone che decide di unirsi con lo scopo di creare qualcosa di nuovo, diffondere un messaggio divergente nel panorama culturale della Milano di quegli anni: anche i bambini hanno bisogno di un loro spazio per la cultura, un museo su misura, un luogo che non sia una scuola né un parco giochi ma dove possano apprendere attraverso l'esperienza, esercitare la loro curiosità e sviluppare un pensiero creativo.

Elena Dondina - MuBA | Museo dei Bambini

Elena fa parte di questo gruppo di persone, è Socia Fondatrice, membro del Cda e del Comitato Esecutivo dal 2007, quando MuBA diventa Fondazione, e dal 2011 ne è Presidente.

"Il progetto MuBA è come se fosse il mio terzo figlio. Lo seguo e lo faccio crescere dal primo giorno di venti anni fa, quando un gruppo di persone, dopo aver scoperto durante un viaggio negli Stati Uniti la realtà qui non ancora diffusa dei Children's Museums, si riunì intorno ad un tavolo in Ripa di Porta Ticinese."

Nel 2007 MuBA "cresce" e diventa Fondazione ma la strada per vedere concretizzarsi il desiderio di un Museo per i Bambini a Milano è ancora lunga. Le persone ci sono, il progetto anche ma manca un luogo!

È in un momento così critico che avviene un incontro apparentemente improbabile: la Rotonda della Besana, un celebre edificio sede di importanti mostre, sorto nel 1700 con funzioni religiose e cimiteriali di servizio all'Ospedale Maggiore di Milano viene proposto come spazio per realizzare un centro permanente di attività culturali e creative per bambini e ragazzi.  

"Venne attivato un bando aperto a tutti. Gli oneri da sostenere previsti erano estremamente impegnativi, ragion per cui nessuno si presentò. Abbiamo così preso una decisione di grande coraggio, tutti noi, questo gruppo molto compatto che lavora da tanti anni, insieme, con un unico obiettivo. Ci siamo detti: questa è la nostra occasione per avere una sede, dobbiamo farcela, prendiamoci il rischio. Partecipiamo al bando e una volta vinto troveremo le risorse."

Vinto il bando si parte, con investimenti minimi, certo, ma a riempire gli ampi e scenografici spazi dell'ex Chiesa di San Michele ai Nuovi Sepolcri bastano le voci, le corse, i colori dei bambini. Le antiche mura tardobarocche dialogano senza scomporsi con curiosi allestimenti dai nomi allegri: La perla di Sultan, Childrenshare, Il mercato delle storie, Caccia alle uova, Stampatelle fino al più recente Vietato non toccare (22 gennaio-15 settembre 2016).

"La nostra iniziativa è caratterizzata da una grande indipendenza. Resta radicato in noi il principio dell'essere sempre coerenti con le nostre idee, su come devono essere realizzati i progetti, su che basi e contenuti devono avere.  Abbiamo voluto dedicare un luogo solo ai bambini, un luogo in cui vengano applicati i principi dell'educazione non formale, dove sia possibile sperimentare e giocare, divertirsi e conoscere. Crescere, attraverso l'esperienza, in modo libero e consapevole."

 

People in Milano è il rac­conto delle piccole e grandi realtà di fermento culturale urbano attraverso l’esperienza in prima persona dei singoli protagonisti, persone che si sono messe in gioco trasformando la propria esperienza in un piccolo pezzo di eredità umana condivisa da tutti. People in Milano è un progetto di Elce, Valentina Di Francesco e Stefano Frattini. 

All Articles
22 December 2016 Finalmente è Natale...Beato chi resta a Milano!

Tantissimi eventi in programma per allietare le vacanze e scoprire come è #BellaMilano!

 
Il pane della comunità 14 December 2016 Il pane della comunità

La ricetta è quella rigorosa del disciplinare della Camera di Commercio di Milano: materie prima selezionate, tempi di lievitazione lentissimi, tanta passione e pazienza. Un insolito punto di vista sul panettone milanese espresso da un panificatore artigianale, che definisce il dolce tipico del Natale come “pane ricco”.

10 December 2016 Brividi a Milano con Noir in Festival!

Approda a Milano Noir in Festival, l'appuntamento con il cinema noir che da venticinque anni tingeva di giallo le bianche valli di Courmayeur.

Diretto da Giorgio Gosetti e Marina Fabbri, il Festival sarà nelle sale milanesi dall'11 al 14 dicembre, dopo una prima tappa a Como.

7 December 2016 Donatella Brunazzi - Museo Teatrale alla Scala

A Parigi, nel  1911 i più importanti esponenti del mondo della cultura artistica e musicale milanese si unirono, sostenuti dal Governo e dal re Vittorio Emanuele III, con lo scopo di aggiudicarsi all'asta un lotto di cimeli musicali e teatrali di straordinario valore messi all'asta dall'antiquario Sambon. Tra loro vi erano figure illustri: il duca Uberto Visconti di Modrone Presidente del Teatro alla Scala, Giacomo Puccini, Umberto Giordano, Arrigo Boito, Ettore Modigliani, il tenore Enrico Caruso, gli editori Ricordi e Sonzogno. Grazie al loro impegno  e a questa prima acquisizione venne istituito il Museo Teatrale alla Scala, inaugurato nel  1913.

Dal 1 gennaio 2016 Donatella è la Direttrice del Museo Teatrale, le radici della sua vita professionale sono profondamente legate a due ambiti dell'eccellenza culturale milanese, apparentemente distinti ma in realtà molto vicini tra loro: la moda e il teatro.

Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Milano.
Tutti i diritti riservati.