Tramedautore: drammaturgia contemporanea a #MilanoaPlaceToBE

Torna Tramedautore, la rassegna internazionale che porta in città il meglio del teatro d'autore.

Tramedautore: drammaturgia contemporanea a #MilanoaPlaceToBE

Dal 15 al 25 settembre il teatro d’autore sarà protagonista di Tramedautore, festival internazionale della nuova drammaturgia, alla sua sedicesima edizione.

Proposto dall’Associazione Outis, il festival esplora la scrittura teatrale in tutte le sue componenti: testi, luoghi, autori, produzione, pubblico.

Rappresentazioni e incontri con gli autori avranno luogo al Piccolo Teatro Grassi e nel Chiostro Nina Vinchi, in un programma dal profumo internazionale.

Giovedì 15 e venerdì 16 infatti le atmosfere norvegesi di Det er Ales (Lei è Ales) ci faranno riflettere sui temi dell’abbandono, del destino e del dolore. La sceneggiatura è tratta dall’omonimo romanzo di Jon Fosse, l’autore norvegese più rappresentato dopo Ibsen . Ancora una volta è un freddo scenario marino a fare da sfondo a una vicenda senza lieto fine, in cui il tempo oggettivo svanisce in tempo dell’anima.

Paesaggi marini di tutt’altra natura quelli di Il colore del sole, di Gian Maria Cervo, liberamente tratto dal romanzo di Andrea Camilleri.  Con la regia di Franco Eco, la pièce andrà in scena, in prima assoluta, domenica 18 settembre. Le vicende di Caravaggio, in fuga da Malta, si intrecciano a quelle di Camilleri stesso, fatalmente attratto da un intrico di misteri, documenti incredibili, luci e ombre.

È una luce ambigua quella che illumina Bandierine al vento, commedia di Philip Löhle che tratta il tema della felicità nella società, a partire dal nucleo-base della famiglia. In un continuo gioco di incidenti, circostanze, ribaltamenti, interventi con il pubblico, la trama strappa sorrisi verso un finale in cui i protagonisti saranno travolti dal sistema economico di cui erano in precedenza burattinai. Il mondo dell’economia, della globalizzazione, del consumo di massa è protagonista delle commedie di Löhle, esordiente drammaturgo tedesco che esplora le contraddizioni della nostra società offrendo spunti di riflessione su temi attuali come disoccupazione, lavoro ed economia. La rappresentazione di martedì 20 settembre sarà preceduta da un incontro con l’autore e la compagnia Evoè!Teatro presso il Chiostro Nina Vinchi.

Sabato 24 settembre vedremo in scena Natura morta con attori, profondo testo di Fabrizio Sinisi, con la regia di Alessandro Machìa. L’incontro-scontro tra una prostituta aspirante attrice e un killer di poeti, un dialogo feroce alla ricerca della verità.

La rassegna si chiude domenica 25 con Esilio, il secondo capitolo della Trilogia della Fine del Mondo ad opera della Piccola Compagnia Dammacco. Troviamo nuovamente il tema della disoccupazione e del ruolo sociale dell’individuo. Una identità smarrita, esiliata all’interno della propria città in un dialogo surreale che fornisce spunti di riflessione sul nostro presente.

Teatro d’autore che ci fa riflettere sulla condizione della società odierna, sul nostro ruolo all’interno di essa, su come la nostra identità possa essere plasmata dalle condizioni socio-economiche in cui, a volte inconsapevolmente, viviamo. Il teatro che apre gli occhi e stimola il pensiero.

Non perdete l’appuntamento con la drammaturgia contemporanea: dal 15 settembre tutti al Piccolo Teatro Grassi per Tramedautore!

All Articles
22 December 2016 Finalmente è Natale...Beato chi resta a Milano!

Tantissimi eventi in programma per allietare le vacanze e scoprire come è #BellaMilano!

 
Il pane della comunità 14 December 2016 Il pane della comunità

La ricetta è quella rigorosa del disciplinare della Camera di Commercio di Milano: materie prima selezionate, tempi di lievitazione lentissimi, tanta passione e pazienza. Un insolito punto di vista sul panettone milanese espresso da un panificatore artigianale, che definisce il dolce tipico del Natale come “pane ricco”.

10 December 2016 Brividi a Milano con Noir in Festival!

Approda a Milano Noir in Festival, l'appuntamento con il cinema noir che da venticinque anni tingeva di giallo le bianche valli di Courmayeur.

Diretto da Giorgio Gosetti e Marina Fabbri, il Festival sarà nelle sale milanesi dall'11 al 14 dicembre, dopo una prima tappa a Como.

7 December 2016 Donatella Brunazzi - Museo Teatrale alla Scala

A Parigi, nel  1911 i più importanti esponenti del mondo della cultura artistica e musicale milanese si unirono, sostenuti dal Governo e dal re Vittorio Emanuele III, con lo scopo di aggiudicarsi all'asta un lotto di cimeli musicali e teatrali di straordinario valore messi all'asta dall'antiquario Sambon. Tra loro vi erano figure illustri: il duca Uberto Visconti di Modrone Presidente del Teatro alla Scala, Giacomo Puccini, Umberto Giordano, Arrigo Boito, Ettore Modigliani, il tenore Enrico Caruso, gli editori Ricordi e Sonzogno. Grazie al loro impegno  e a questa prima acquisizione venne istituito il Museo Teatrale alla Scala, inaugurato nel  1913.

Dal 1 gennaio 2016 Donatella è la Direttrice del Museo Teatrale, le radici della sua vita professionale sono profondamente legate a due ambiti dell'eccellenza culturale milanese, apparentemente distinti ma in realtà molto vicini tra loro: la moda e il teatro.

Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Milano.
Tutti i diritti riservati.